website creation software

Alimentazione alleata contro le malattie neurodegenerative

Di  Filomena Di Fazio postato nel mese di Giugno 2016

Introduzione

Le malattie neurodegenerative sono patologie in costante crescita. Hanno in genere un decorso lento e progressivo in cui alcune funzioni del sistema nervoso vengono perdute. Il Morbo di Alzheimer e il Morbo di Parkinson sono diventati noti perché colpiscono sempre più anziani. Si prevede che il Morbo di Alzheimer e le altre forme di demenze quadruplicheranno entro il 2050, mentre per il Morbo di Parkinson si stima un raddoppio nel 2030. Le malattie neurodegenerative rappresentano un insieme eterogeneo di entità nosografiche distinte, accomunate tra loro da alcune caratteristiche patogenetiche e cliniche. Dal punto di vista della patogenesi, sono caratterizzate da un processo cronico e selettivo di morte cellulare a carico dei neuroni. L’eziologia esatta alla base di questo processo patogenetico non è ancora definita ma nella maggior parte di esse numerosi fattori di rischio, di origine sia genetica sia ambientale, sembrano giocare un ruolo fondamentale.

Prevenzione attraverso l’alimentazione

Gli antiossidanti presenti nella frutta aiutano a prevenire le malattie legate all’invecchiamento cellulare, come il Morbo di Parkinson ed il Morbo di Alzheimer. Uno studio ha monitorato l’effetto dei metaboliti della frutta sull’organismo umano esplorando le loro eventuali interazioni con i meccanismi cellulari. In particolare, lo studio ha approfondito gli effetti dell’acido gallico, presente nel vino e nei piccoli frutti (frutti di bosco), dimostrando che quantità significative di questo polifenolo si depositano proprio nel cervello, e potrebbero così agire come fattori di prevenzione di alcune malattie legate all’invecchiamento dei neuroni e, di conseguenza, anche alla neurodegenerazione. Inoltre sembra che il consumo di frutti di mare e pesce, una volta a settimana, possa essere utile, almeno in parte, a neutralizzare il rischio di Alzheimer associato al gene APOE4 che conferisce una predisposizione alla malattia negli individui portatori di questo gene nel proprio Dna.

Tutti sono ormai a conoscenza dei benefici alla salute dell'organismo offerti dal consumo regolare di verdura, tuttavia recentissimi studi hanno evidenziato l’efficacia di un particolare flavonoide chiamato apigenina non solo contro le patologie tumorali, ma anche contro quelle degenerative. L’apigenina è presente all'interno di molti tipi di verdura e di erbe aromatiche come spinaci, sedano, prezzemolo, timo, basilico, coriandolo, camomilla, carciofi, liquirizia, menta e anche in alcuni agrumi. Ancora una volta è la cucina la più attrezzata e valida alleata della medicina. Un’alimentazione corretta, equilibrata e varia, rappresenta dunque la base fondamentale di una vita salutare, accompagnata come sempre da una moderata attività fisica.

ADDRESS
C.da Cardame 87064
Corigliano Calabro (Cs)

CONTACTS
Email: info@mpsjournal.it
Phone: +39 (0)983 034987
Mobile: +39 366 2879466

Grazie per la vs. EMail! Il Team di MPSJournal risponderá presto.